201707.26
1

Punitive Damages: le Sezioni Unite riconoscono “la non incompatibilità” con l’ordinamento italiano

Sino alla recentissima sentenza 16601 del 5 luglio 2017 delle Sezioni Unite, l’istituto della responsabilità civile è stato tradizionalmente ancorato alla sola funzione compensativo – riparatoria, come dimostrato da un orientamento giurisprudenziale che, a partire dal “leading case” n. 1138/07 della Corte di Cassazione, ha riconosciuto l’estraneità dei punitive damages dal risarcimento del danno da…

201707.18
4

Quando la violazione di norme di natura pubblicistica integra un illecito concorrenziale: breve analisi della giurisprudenza delle corti di merito sul caso Uber

Le recenti pronunce dei tribunali italiani sul caso Uber hanno, da un lato, confermato quello che già da tempo sembrava essere l’orientamento prevalente della giurisprudenza in materia di concorrenza sleale ai sensi dell’art. 2598 n. 3 c.c.; da un altro, ne hanno ridefinito i limiti in un’ottica pro-concorrenziale. In effetti, se l’orientamento della giurisprudenza antecedente…

201707.03
3

Contratto di Distribuzione: quando la mancata dicitura “distributore autorizzato” determina una condotta confusoria e decettiva

Recentemente la sezione specializzata in materia di impresa del Tribunale di Milano si è espressa con la sentenza n. 3879/17, pubblicata il 5 aprile 2017, in un caso di presunta attività confusoria e decettiva di un distributore che aveva occasionalmente omesso di utilizzare nelle comunicazioni con i clienti finali la dicitura “distributore autorizzato (…)”, in…